Uno sguardo più approfondito

Verona è una provincia in posizione logistica strategica, incrocio d’Europa, collocata tra i corridoi europei Lisbona-Kiev e Berlino-Palermo. In Italia, è un territorio situato in una posizione geografica unica, ai confini tra nord-est e nord-ovest e il centro-nord. Il territorio gode di una buona dotazione infrastrutturale, che lo rende estremamente attrattivo per la localizzazione di insediamenti produttivi, anche di origine estera, come si evidenzia nell’analisi dell’Area del Brennero che segue.

Verona crocevia di infrastrutture

Corridoi Europei

Verona si trova in una posizione privilegiata nella rete infrastrutturale europea, all’intersezione tra i corridoi europei di trasporti (Trans Europe Network, o TEN) “Mediterraneo” e “Scandinavo-Mediterraneo”. Il primo collega la penisola iberica con l’Ucraina, passando per la Francia, l’Italia, la Slovenia, la Croazia e l’Ungheria; il secondo invece parte dalla Finlandia e dalla Norvegia e corre attraverso Svezia, Danimarca, Germania, Austria ed Italia.

Rete Nazionale

Sulla rete nazionale Verona svolge un ruolo altrettanto importante, posizionata sia lungo l’asse padano pedemontano (autostrada A4 e linea ferroviaria TAV Torino-Venezia), che sull’asse che taglia la pianura padana e che prosegue lungo la Val d’Adige (autostrada A22, asse Modena-Brennero).

Rete Locale

Il territorio veronese è particolarmente strategico a livello di infrastrutture, sono infatti quattro le linee ferroviarie locali: Bologna-Verona-Brennero, Venezia-Verona-Milano; Verona-Villafranca-Mantova; Verona-Legnago-Rovigo. Parallelamente a questa rete si dispiega il sistema viario di strade statali, quali la S.S.11 Padana superiore, la S.S. 12 Abetone-Brennero e la S.S. 434 Transpolesana.

Compare listings

Confrontare